Borgata Viviere - 1713 m

Viviere di Acceglio

All'estremità del poggio di una morena glaciale, Viviere è un gruppo di case abitate un tempo dai pastori e arroccate intorno ad un pilone costruito su di un masso. Oggi in via di ristrutturazione, fino a poco tempo fa si potevano ancora visitare le molte stalle che costituivano il piano terreno di una casa, mentre sia a monte che a valle del paese sono ancora visibili le tracce dei vari "gias" (luogo in cui si radunavano gli ovini e i bovini per trascorrere la notte) delimitati da muretti a secco.
Anche chi raggiunge Viviere dalla strada di Acceglio, dato lo stato sconnesso delle strade militari del 1937, è pregato di lasciare la vettura dove termina l'asfalto e proseguire le sue escursioni a piedi. Da qui si entra in una pagina di storia: la realizzazione del Vallo Alpino, una imponente serie di vie di comunicazione e fortificazioni realizzate alla fine degli anni '30 in previsione della Seconda Guerra Mondiale.
Sopra Viviere una diramazione porta a nord-ovest verso il Colle del Ciarbonet (2206 m), da cui si svalica solo tramite sentiero verso le Sorgenti del Maira, Chiappera e Ponte Maira; in direzione sud si raggiunge più rapidamente alla conca di Prato Ciorliero (1955 m), dove termina la strada e per sentiero si sale al Passo della Gardetta, all'Oesrot o al gruppo dello Scaletta, da cui si discende ai Laghi Roburent.

Accoglienza, ristorazione, bar a Viviere

rifugio di viviere

RIFUGIO DI VIVIERE
Borgata Viviere - Tel: 347.74.51.289
www.rifugiodiviviere.com

BIVACCHI NON CUSTODITI

BIVACCO ORONAYE - ENRICO MARIO
Colle del Feuillac (2650 mt) - sempre aperto

RICOVERO DI EMERGENZA LE DUE VALLI (2600 mt)
Passo La Croce Occidentale - sempre aperto