Rifugio Umberto Principe di Piemonte al Lago Visaisa

Storia di un rifugio che nei primi decenni del 1900 aprì la strada del turismo escursionistico in Valle Maira, prima che i presagi della Seconda Guerra Mondiale segnassero la fine di questo incredibile esperimento.
"La montagna è bellezza, divertimento nella natura, contemplazione delle vette che si specchiano nel lago a due passi dai nevai alpini"; questo lo spirito che animò la guida alpina Silvio Turra con tutta la sua famiglia.

Rifugio Umberto Principe di Piemonte al Lago Visaisa

Rifugio-Albergo “Umberto Principe di Piemonte” al Lago Visaisass (allora veniva chiamato così); anno 1911.

Si può scorgere il proprietario, Silvio Turra, seduto su una panca.

Rifugio Umberto Principe di Piemonte al Lago Visaisa

25 giugno 1911

Inaugurazione del Rifugio, alla quale era presente anche l’allora Ministro Giovanni Giolitti.

Al centro della foto possiamo notare: la signora Turra con in braccio la figlia Maddalena, “madrina” dell’inaugurazione, e sulla sinistra suo marito Silvio Turra, proprietario del rifugio. Notiamo ancora, nell’angolo della foto in basso a sinistra, il piccolo Vittorio, figlio dei signori Turra (è il bambino che indossa una giacchetta chiara a righe).

Rifugio Umberto Principe di Piemonte al Lago Visaisa

25 giugno 1911

Maddalena (quattro anni), figlia di Silvio Turra, “madrina” all’inaugurazione del rifugio.

Rifugio Umberto Principe di Piemonte al Lago Visaisa

Silvio Turra, il proprietario del Rifugio, ha voluto dare un tocco di originalità alla fotografia, mettendosi in posa vicino alla casa, sulla roccia a destra.

Rifugio Umberto Principe di Piemonte al Lago Visaisa
Il Rifugio sorgeva in posizione molto panoramica sopra il Lago Visaisa, in basso a destra non visibile nella foto. Di fronte, la bastionata rocciosa dietro alla quale si trova il Lago Apzoi e da cui si arriva al confine con la Francia.

Rifugio Umberto Principe di Piemonte al Lago VisaisaAltra immagine del Rifugio-Albergo: due persone stanno osservando il lago Visaisa; sullo sfondo, il monte dell'Auto Vallonasso.

Rifugio Umberto Principe di Piemonte al Lago Visaisa
La grande attrattiva del Rifugio: giro del Lago Visaisa sulla barchetta "Jolanda", circondati dall'incantevole panorama delle vette alpine.
Rifugio Umberto Principe di Piemonte al Lago Visaisa
Il Rifugio-Albergo visto dalla cresta che separa le Sorgenti del Maira, a sinistra, e il Lago Visaisa. Si può notare, dietro la casa, la mulattiera che porta in Francia attraverso il Colle delle Munie, verso destra nella foto. Sullo sfondo al centro, il valico del Colletto, che mette in collegamento con il Vallone di Unerzio.

Rifugio Umberto Principe di Piemonte al Lago VisaisaQui siamo alla borgata di Saretto, all'inizio della salita, sul ponte che porta alle Sorgenti del Maira; sullo sfondo si riconosce lo sbarramento della diga del lago artificiale. Il gruppetto di persone è composto dalle due cameriere dell’albergo, alcuni doganieri, Vittorio (il ragazzo con lo zaino sulle spalle) e il suo fratellino Stefano.

Rifugio Umberto Principe di Piemonte al Lago VisaisaAlcuni villeggianti sono fotografati vicino alla signora Turra (la signora a destra). Da notare le scarpe eleganti coi tacchi alti della ricca signora, al centro della foto: erano calzature poco adatte a quel luogo di alta montagna.

Rifugio Umberto Principe di Piemonte al Lago Visaisa

La famiglia Turra sulla neve, con la slitta. In primo piano Silvio Turra e suo figlio Vittorio (ormai giovanotto); dietro la signora Turra e la figlia Maddalena (anche lei è ormai diventata una ragazzina).

Rifugio Umberto Principe di Piemonte al Lago Visaisa
Rifugio Umberto Principe di Piemonte al Lago Visaisa

Un depliant del Rifugio-Albergo “Umberto Principe di Piemonte” e dell’Albergo Rifugio Des Alpés (al Lago del Colle della Maddalena in Valle Stura), entrambi di proprietà di Silvio Turra.

Rifugio Umberto Principe di Piemonte al Lago Visaisa

Estate 1928

Il Rifugio-Albergo è appena stato dato alle fiamme da ignoti.
Si può ancora scorgere la targa che ricorda il giorno dell’inaugurazione.

Rifugio Umberto Principe di Piemonte al Lago Visaisa
I ruderi del rifugio-Albergo, come si presentavano negli anni 1980.
Rifugio Umberto Principe di Piemonte al Lago Visaisa

La pagina del quotidiano La Stampa del 18 agosto 1991.

Si ringraziano Stefania e Silvio Bonfanti, pronipote e nipote di Silvio Turra, che hanno messo a disposizione queste importanti immagini di documentazione storica, testimonianza delle origini del turismo alpino in Valle Maira.

Sopra al Lago VisaisaSopra al Lago Visaisa
Ecco ciò che resta oggi del Rifugio "Principe di Piemonte", posizionato sulla cresta che sovrasta il Lago Visaisa.
Un pannello riproduce alcune delle fotografie che avete visto in questa pagina, curata dal geologo Enrico Collo.

Video della raccolta fotografica del Rifugio realizzato da Roberto Acchiardo di Dronero, anche lui nipote dei signori Turra.

Un nuovo contributo storico con fotografie del Lago e del Rifugio all'inizio del secolo scorso.
Si ringrazia Roberto Peano di Cuneo per la preziosa collaborazione.

cartolineLagoVisaisa_robipeano

Lago Visaisa e Auto Vallonasso
Edizioni Fresia - Collezione Roberto Peano Cuneo

cartolineLagoVisaisa1903_robipeano

Baite presso il Lago Visaisa, 1903ca
Edizioni Fresia - Collezione Roberto Peano Cuneo

cartolineLagoVisaisa1910

Gita in barca sul Lago Visaisa, 1910
Edizioni Turra - Collezione Roberto Peano Cuneo

cartolineLagoVisaisa1910_robipeano

Escursioni con gli sci presso il Lago Visaisa, 1910
Edizioni Turra - Collezione Roberto Peano Cuneo

cartolineLagoVisaisa1920_robipeano1

Soldati al Lago Visaisa, 1920
Edizioni Fresia - Collezione Roberto Peano Cuneo

cartolineLagoVisaisa1933_robipeano

Ragazze al Lago Visaisa, 1933
Edizioni Fresia - Collezione Roberto Peano Cuneo